domenica 5 dicembre 2010

Inverno, primavera, estate, autunno e poi di nuovo inverno.

...ecco dov'ero finito.

13 commenti:

  1. Bellissimo....ma di cosa si tratta? è un quadro composito? ci vuole una megaparete :-D
    complimenti!

    RispondiElimina
  2. In effetti è alto appena due metri e sedici centimetri... basta una parete di dimensioni mediocrissime. ;)

    RispondiElimina
  3. Grazie, grazie! Conto che lo diventi anche un pochinino di più, nei prossimi giorni, dopo che la mia indole insoddisfatta mi avrà spronato ad apportare qualche piccola modifica...

    RispondiElimina
  4. dè desto sei invero e tornato o pingitor sodale!

    RispondiElimina
  5. Io prenderei indubbiamente casa al decimo piano per via del balcone fiorito (deve essere l'appartamento più bello), a patto che l'estate lassù sia perenne e quei due che abitano sopra non siano rumorosi...(mi fa pensare alle case-torri,mai vista una dall'interno,purtroppo).

    S.

    RispondiElimina
  6. Per gli affitti occorre rivolgersi direttamente all'agenzia.
    Mi dicono però che la zona è tranquilla (ad onta delle inferriate, che pare siano state installate solo perché i vicini avevano da ridire sul fatto che l'orso polare potesse andarsene a zonzo liberamente) e i condomini sono tutti stimati professionisti. Incluse le lucciole del nono piano.

    RispondiElimina
  7. E' bellissimissimo!!!

    Firmato: un'infiltrata (Sara)

    RispondiElimina
  8. Sara, eh?... Sarà.
    Comunque, grazie!

    RispondiElimina
  9. Bellissimo, bel tratto e bei colori !!! Complimenti vengo raramente su questo blog ma quando lo faccio rimango sempre colpito. Le silouette sullo sfondo sono un po' poligonali però: mi sa che tradiscono il tuo passato di giocatore di MMORPG stile World of Warcraft sbaglio ? hehe, forse si...

    RispondiElimina
  10. He he he, bella battuta... devo ammettere che, essendomi caduto l'occhio su "World of Warcraft" prima che su tutto il resto del commento, mi stava già andando il sangue al cervello... :D

    A onor del vero, le silhouette sullo sfondo tradiscono solo i miei precisi gusti in merito di sfondi; pur essendo un disegnatore al 90% tradizionale (lo stesso uso che faccio di Photoshop è largamente autodidattico e artigianale, la tavoletta grafica la gestisco come una scatola di pastelli), e pur odiando la modularità, subisco una certa fascinazione da parte delle atmosfere sintetiche e bidimensionali. Forse perché, venti e più anni fa, un MSX o un Commodore 64 mi coinvolgevano ed emozionavano come neanche un MMORPG impiantato direttamente sulla corteccia cerebrale potrebbe sperare di fare.

    Continua a passare di qui, ogni tanto. ;)

    RispondiElimina